Check Page Rank of your Web site pages instantly:

This page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

lunedì 8 dicembre 2014

Sharebox: condividere non e' mai stato cosi' semplice.



Di applicazioni che servono alla condivisione di contenuti ce ne sono molte, alcune di queste le ho recensite per voi qui sul blog in passato e oggi mi appresto a farlo con un'altra del tutto gratuita e che fa della semplicita' il suo cavallo di battaglia.


L'idea che sta alla base di Sharebox e' quella di poter condividere i contenuti dei propri dispositivi Android in modo semplice e con qualsiasi altro dispositivo in grado di connettersi alla rete e dotato di un web-browser; francamente non mi sembra il caso di gridare al miracolo, quest'idea l'abbiamo gia' vista in altre applicazioni ma la semplicita' con cui lo fa' Sharebox, a mio avviso, e' rimarchevole.

Avviata dopo l'installazione, comparira' a display la schermata della foto 1.

foto1
Gia' in questa fase balza all'occhio una cosa molto interessante: non si richiede all'utente alcuna registrazione e relativo login, l'applicazione si apre direttamente nella schermata principale; questa schermata, come potete vedere sopra, e' divisa in tue tabs di cui quello visualizzato nella foto 1 e' "SHARED FILES" in cui verranno elencati tutti i files che deciderete di mettere in condivisione.

Premendo su "ADD FILES", vi si aprira' la schermata del file manager che vi consentira' di scegliere il file da mettere in condivisione e che potrete visualizzare elencato nella medesima schermata, foto 2.

foto2
Per aggiungere un altro file dovrete premere nuovamente su "ADD FILES" e scegliere il file dal file manager!

N.B. la multiselezione dei files, purtroppo, al momento non e' possibile!

Premendo su "CLEAR" andrete a cancellare tutti i files dalla schermata, quindi dalla condivisione, mentre, premendo sulla "X" accanto a ogni file, andrete a togliere solo quel determinato file.

Swipando orizzontalmente, o premendo sul tab relativo in alto, arriverete a "SERVER STATUS", foto 3.


foto3
In questa schermata troverete il pulsante per avviare un vero e proprio server sul vostro dispositivo con relativo indirizzo IP che servira' per condividere i contenuti, foto 4.


foto4
L'indirizzo IP indicato andra' digitato nella barra degli indirizzi del browser web del dispositivo con cui vorrete condividere i contenuti; di seguito, nella schermata, verranno elencati i dispositivi che si connetteranno a voi tramite l'IP fornito e con indicazione di cosa stanno visualizzando (in tempo reale), foto 5.


foto5
In alto a destra della schermata troverete i tre puntini verticali che nascondono un menu a tendina, foto 6.


foto6
Premendo "SETTINGS" potrete accedere alle semplicissime impostazioni dell'applicazione, foto 7.


foto7
Uniche voci presenti sono quelle per cambiare nome della propria Sharebox e la porta di accesso del server (che poi non sono altro che gli ultimi 4 numeri dell'IP del server)!

Il dispositivo con cui condividerete i vostri contenuti, digitando nel suo browser l'indirizzo IP fornito da Sharebox, visualizzera' quanto vedete nello screenshot nella foto 8.


foto8
Si tratta di una normale pagina web recante il nome della Sharebox a cui si e' connessi (in questo caso il nome di default) e al centro della stessa il file condiviso dal vostro Android; in basso l'invito a installare dal Play Store l'applicazione per i propri dispositivi Android e in alto a destra un pulsante, dal design decisamente discutibile, che permette di passare alla visualizzazione "a lista" dei files condivisi, foto 9.


foto9
In alto a destra ora avrete il pulsante, caratterizzato sempre da un design orribile, che permettera' di tornare alla modalita' di visualizzazione galleria vista nella foto 8.

Ovviamente i files condivisi potranno essere visti e consultati in "streaming" e, volendo, salvati sul dispositivo: se non si dovesse procedere al loro salvataggio, nel momento in cui per qualsiasi motivo si interrompesse la condivisione o il proprietario dei contenuti li cancellasse manualmente dalla sua Sharebox, i files non saranno piu' disponibili in questa pagina!

Veniamo alle mie conclusioni.

L'idea di poter condividere files attraverso dispositivi senza dover tenere conto della piattaforma software del dispositivo destinatario e' senz'altro vincente; l'accesso da web l'abbiamo vista anche in altri applicativi, senz'altro piu' completi e potenti di questo, ma l'assenza di registrazioni al servizio e logins vari faranno senz'altro gola a molti.

Riassumendo, i difetti riscontrati in Sharebox, al momento in cui scrivo, sono:

  • mancanza della multiselezione dei files da condividere;
  • design, sia dell'app in se' che dell'interfaccia web, raccapricciante a dir poco nell'era del Material Design;
  • il tentativo di condivisione di files memorizzati in servizi cloud (dal file manager di Sharebox) genera il crash sistematico dell'applicazione;
  • sebbene sul Play Store sia indicata la possibilita' di condivisione anche in 3G, questa feature, almeno per quello che riguarda la mia prova, non ha mai funzionato (i dispositivi devono essere connessi alla medesima rete wireless);
  • a differenza di altri servizi del genere, la condivisione e' unidirezionale: app Sharebox-------->dispositivo con accesso a internet.
I "pro", invece, sono:
  • semplicita' di utilizzo anche per i piu' "tecno-lesi";
  • assoluta gratuita' del servizio senza nessun balzello nascosto;
  • relativa sicurezza delle condivisioni perche' tutto passa in connessione locale e il server sara' proprio il dispositivo Android origine della condivisione.

La mia pagella :


Idea:                 6    
Design:             2   
Funzioni:           5  
Usabilita':        
  4



Non ci resta che vedere quanto sara' supportata dai suoi sviluppatori con futuri aggiornamenti atti a risolvere le pecche rilevate; per chi fosse veramente curioso di provarla puo' senz'altro installarla senza troppe remore, fatto salvo di tenere a mente i limiti evidenziati che la rendono un'applicazione assai acerba e quindi non proprio adatta a tutti.

Come di consueto a fine post troverete il badge per il download dell'applicazione; grazie per la vostra lettura, vi do appuntamento al prossimo post.















Get it on Google Play