Check Page Rank of your Web site pages instantly:

This page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

martedì 12 novembre 2013

AirDroid: trasferire files da nostro Android ad altro dispositivo (e viceversa) wireless.




Mi sono reso conto che moltissimi utenti Android impazziscono letteralmente quando devono trasferire, da/per il proprio device Android, files di vario genere che sono su PC/MAC o altro dispositivo, il piu' delle volte affidandosi al cavo dati e ai vari software/interfacce di cui il piu' famigerato/odiato e' senz'altro Samsung Kies.

Molto spesso questi software fanno le bizze e posso affermare sicuro di non venire smentito che Kies stesso non e' esente da problemini di varia natura che rendono il procedimento talmente irto di difficoltà tanto da far desistere spesso e volentieri dall'intento!



Grazie ai sviluppatori di apps il Play Store ci viene in aiuto con diverse applicazioni che permettono di far comunicare i nostri apparecchi senza doverli connettere fisicamente, usando solo la rete wifi di casa: ad alcuni potrebbe sembrare fantascienza invece e' realta'!!!



Una delle applicazioni che voglio proporre alla vostra attenzione e' AirDroid della SAND Studio; come quasi tutte le applicazioni che recensisco anche questa io la installo e uso regolarmente su ogni mio dispositivo Android: se continuerete a leggere questo post capirete anche il perche' io lo faccia.

LEGGI ANCHE POST SU "IPCAST"

Come scrivevo piu' sopra, AirDroid la potrete scaricare gratis dal Play Store e una volta installata, tappando sulla sua icona, apparirà lo splash screen nel quale sarà richiesto il login per le funzioni avanzate di cui parlerò in seguito. 


Il login non è obbligatorio quindi si puo' saltare il passaggio ma vi consiglio di non farlo dato che si effettua velocemente utilizzando piu' modi e attivando funzioni utili come l'accesso in remoto sfruttando qualsiasi connessione internet:

-registrandosi normalmente;

-loggandosi con proprio account Facebook;

-loggandosi con proprio account Twitter;

-loggandosi con proprio account Google.

Una volta 'loggati' si ha la possibilita' di attivare la funzione 'TROVA TELEFONO' che consente di intervenire in remoto sul device nel caso lo si fosse perso o fosse stato oggetto di furto, foto 1.


foto1

Anche questa funzione la si puo' attivare in un secondo momento, come si puo' leggere nello screenshot sopra, ma anche in questo caso vi consiglio di attivarla immediatamente data l'importanza della stessa; 
facendolo potrete:

-localizzare il device;

-il device si blocca e scatta una foto dalla fotocamera anteriore quando
 si tenta di sbloccarlo non riuscendoci;

-cancellare i dati riservati per evitare che possano usarli in modo 
 fraudolento;

-far riprodurre un suono sul dispositivo per aiutare nella sua 
 individuazione.

Una volta superato questo step si arriva alla schermata visibile nella foto 2:

foto2


come si puo' facilmente vedere lo stile e' pulito, minimale e anche senza un tutorial, secondo me, chiunque saprebbe cosa fare a questo punto (piu' o meno, dai!); in alto a destra, tappando sull'icona dell'omino stilizzato accediamo alla schermata per la gestione del nostro account, foto 3:


foto3
in alto e' indicata la quantita' di dati utilizzati in modalita' remota (trasferendo files usando la connessione internet del device e non il wifi) e piu' sotto la gestione delle notifiche e i pulsanti per l'attivazione dell'abbonamento premium che consente di avere delle funzioni avanzate, foto 4:

foto4

-5 gb al mese di dati trasferibili in modalita' remota;

-scattare fotografia di chi cerca di sbloccare il nostro device;

-trasferimento di files di dimensioni maggiori di 100 mb in modalita'
  remota;

-possibilita' di accesso primario per nuove funzionalita' che solo
  successivamente saranno rese disponibili per tutti;

-poter attivare in remoto la fotocamera del proprio device;

-assenza di messaggi pubblicitari e promozionali;

-effettuare chiamate dal device da remoto;

-supporto prioritario dalla casa sviluppatrice.


Ottime queste funzioni aggiuntive vero? Probabilmente vale bene la spesa dell'abbonamento, a voi la scelta!


Torniamo alla schermata di cui alla foto 2:

come si legge abbiamo 2 modi di connettere il nostro dispositivo Android ad un altro apparecchio ma la cosa da fare principalmente e' aprire un browser internet nel secondo e digitare o l'indirizzo IP numerico indicato o 'http://web.airdroid.com': una volta 'inviato' si visualizzera' una schermata che richiede l'accesso all'account con cui ci siamo loggati in AirDroid, foto 5:


foto5

un altro modo di loggarsi e' premere sul nostro device il tasto 'Scansiona codice QR', foto 2, cosa che attivera' la fotocamera con il lettore di codice a barre, e scansionare il QR che apparira' a destra dei campi per il login nel secondo dispositivo, foto 5 (nello screenshot non e' visualizzato perche' avevo dei problemi con il browser).


Una volta loggati nel browser, sul nostro dispositivo comparira' una finestra per accettare la connessione, foto 6:


foto6
accettata la connessione siamo 'dentro' al dispositivo da remoto, foto 7:


foto7
a sinistra le icone per accedere ad alcune funzioni del device su cui sta 'girando' AirDroid, a destra in alto l'immagine del nostro device con i dati inerenti la memoria e sotto una serie di strumenti che permettono di fare velocemente alcune cose come caricare un file nel dispositivo, aprire da remoto una pagina web, installare un'app avendo l'apk (eseguibile) ecc...

Diciamo che sono tutte funzioni molto utili e interessanti e sta a voi decidere quale di esse possa fare al caso vostro; per accedere ai file del device connesso, invece, basta aprire l'archivio cliccando sull'icona indicata dalla freccia nella foto 7; una volta all'interno si visualizzeranno tutte le cartelle presenti per cui basta andare a scegliere cosa trasferire dal nostro dispositivo, selezionarlo e premere 'DOWNLOAD' in alto a destra, parimenti se si vuole caricare un file sul nostro dispositivo nella cartella attualmente selezionata, basta premere su 'UPLOAD', foto 8:


foto8



Una volta terminato il trasferimento dei file o qualsivoglia operazione per disconnettersi basta chiudere l'app dal device.

Mi rendo conto che possa sembrare tutto molto arzigogolato, complesso, e spero di essere stato abbastanza chiaro nel descrivere il procedimento, comunque all'atto pratico vedrete che e' molto piu' facile di come possa sembrare.

Ovviamente per qualsiasi dubbio, considerazione, critica potete contattarmi dall'apposito form che trovate sul blog!

P.S. Spero che qualcuno di voi lo conoscero' di persona al MeetUp Evernote Roma che sto organizzando insieme a un gruppetto di appassionati il prossimo 21 novembre.


07.03.2014 aggiornamento importante per Aidroid: LEGGI QUI!


A presto!



di Alessandro Proietti.





QR code per il download:




Get it on Google Play