Check Page Rank of your Web site pages instantly:

This page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

martedì 26 novembre 2013

Widget, questo sconosciuto.



Widget: componente grafico di un'interfaccia utente di un programma che ha il compito di facilitare l'interazione tra l'utente e il programma stesso e/o in alcuni altri casi e' un programma a se' stante (applet), (cit. Wikipedia).


Oggi voglio tornare su uno dei motivi che mi ha spinto ad aprire questo blog: cercare di far capire ai meno smaliziati con la tecnologia ma comunque in possesso di un device Android tutte le potenzialità di esso. Dato che per andare a 'spulciare' cosa potenzialmente sa fare il nostro amato device digitale occorre quantomeno saperlo 'maneggiare', cosa meno scontata di quel che si crede, ho deciso di affrontare un argomento apparentemente banale ma di fondamentale importanza: i WIDGETS!



Nella mia esperienza quotidiana mi sono reso conto non solo che trattasi di un argomento ostico a quelli che, con molta ironia, definisco 'tecnolesi' ma anche, per esempio, a molti utenti Apple che per qualsiasi ragione si trovano per le mani un device Android; infatti, ad ora, i widgets non sono presenti in Ios (anche se con gli ultimi aggiornamenti sono comparsi nella tenda delle notifiche) e dei rumours in rete sostengono da tempo l'imminente arrivo sul S.O. Apple per dispositivi mobili: cio' pero' implicherebbe a mio modo di vedere una profonda rivisitazione dell'interfaccia di Ios!

In realta' il widget non era una novita' assoluta all' avvento del sistema operativo di Google, infatti si erano visti in diversi prodotti Samsung con S.O. proprietario (e Win Mobile), in altri HTC con Windows Mobile e interfaccia Touchflo 2d/3d e in qualche altro apparato di altre marche piu' o meno conosciute.

Quando compriamo un device Android, preinstallati in esso dalla casa produttrice, troviamo numerosi widget a cui si vanno ad aggiungerne via via degli altri non appena cominciamo a installare le nostre applicazioni preferite; sfruttando una delle caratteristiche principali di Android, la personalizzazione di tutto il sistema a seconda delle esigenze di ognuno, siamo ora pronti ad inserirli in una qualsiasi schermata della home a patto che ci sia abbastanza spazio a disposizione in essa. 

N.B. A seconda dell'apparato di cui siamo in possesso la modalita' di gestione dei widget puo' differire leggermente (dipende da vari fattori come la versione di Android installata e/o dall'interfaccia eventuale installata dalla casa produttrice (es. Touchwiz e Sense) del device) e dato il gran numero di devices sul mercato, sarebbe un lavoro lunghissimo andarli a vedere uno per uno per cui vi rimando alle istruzioni del vostro dispositivo: non temete pero', sara' semplicissimo e non occorrera' certamente una laurea in ingegneria per sapere come fare. 
Ovviamente se doveste avere dei dubbi di qualsiasi tipo al riguardo, potete contattarmi a mezzo del solito form che trovate sul blog in alto a destra: rispondero' nel piu' breve tempo possibile!

Cosa importante da sapere, poi, e' che nelle ultime versioni di Android, da Jelly Bean in poi (versione 4.1 in poi), molti widget hanno anche la possibilita' di essere ridimensionati a seconda delle nostre esigenze e ci si accorge facilmente se cio' e' possibile perche' una volta 'piazzati' su una home, intorno al widget stesso, appare evidenziata una sorta di cornice agendo sulla quale possiamo decidere la dimensione che piu' ci aggrada, foto 0:


foto0


I widgets (vedasi definizione in grassetto all'inizio del post) non sono per forza parte di un'applicazione vera e propria ma possono essere creati dagli sviluppatori come a se' stanti, quindi scaricabili e installabili direttamente come tali dal Play Store: in questo caso inutile andare a cercarli nel drawer (il 'menu' con tutte le applicazioni presenti sul device) perche' essendo a se' stanti e non applicazioni dotati di widgets, li troveremo solo tra i vari widgets presenti sul device.

Ma a cosa diavolo servono i widget e che differenza c'e' tra essi e le apps? Quando mi pongono queste domande di solito rispondo che servono principalmente a fornire un' informazione e/o un servizio senza dover aprire per forza l'applicazione corrispondente, insomma, siamo davanti a una sorta di applicazione interattiva e 'semplificata' la cui fruizione e' immediata e per questo, secondo me, molto utile; questa risposta a mio avviso risponde anche alla domanda sulla differenza tra widget e app. 



WIDGET CONSIGLIATI

Logo Widget 3 Italia

Uno dei widget che io uso sempre su ogni dispositivo Android che possiedo e' uno di quelli che sono a se' stanti: Widget 3 Italia, sviluppata con grande serieta' e costanza da un ragazzo italiano molto capace: Luca Sagaria. Questo widget, come si capisce dal nome, e' dedicato a chi ha una usim di H3G e serve per avere sempre sott'occhio il proprio credito e/o le soglie per avere sotto controllo il proprio traffico telefonico/dati, foto 1:


foto1



Logo Google Calendar


Altro Widget che uso molto (basta un'occhiata per sapere cosa ho in programma di fare) e' uno di quelli messi a disposizione dall'app ufficiale del calendario di Google, Calendar; anche se piu' o meno tutti i dispositivi Android hanno un'applicazione calendario preinstallata che si puo' sincronizzare con tutti i calendari che si vuole (Gmail, Hotmail, Facebook, G+ ecc...), io installo sempre questa usandola come predefinita perche' la trovo funzionale, senza fronzoli e semplice da usare, foto 2:


foto2






Sebbene io sia piu' attivo su Twitter di quanto non lo sia su Facebook, non rinuncio a mettere su una delle home del mio smartphone e del tablet il widget degli stati di Facebook che mi consente di dare una rapida occhiata a quanto viene postato dai miei amici e di avere la possibilita' di poter immediatamente aprirne uno per commentarlo oppure di poter inserire subito un mio post personale, foto 3:


foto3






Come avrete certamente capito dai post precedenti io sono un grandissimo fan/utilizzatore di Evernote e ovviamente non faccio a meno del suo widget: attenzione che gia' installando l'app si hanno a disposizione alcuni widget con funzioni varie; io parlo di un widget che si scarica a parte e sviluppato sempre dal team Evernote: uno degli ultimi aggiornamenti dell'app (e del widget) ha portato una grafica rivista e funzionale dello stesso che permette di avere un'anteprima di tutte le note con la possibilita' di scorrerle con grandissima fluidita' e di selezionare quella che ci interessa e aprirla all'istante. Ovviamente premendo sull'iconcina dell'elefantino, presente in alto a sinistra, si apre l'app stessa mentre le altre icone a seguire ci consentiranno di prendere al volo vari generi di note, foto 4:


foto4

Logo Google Sound Search
Da qualche tempo, finalmente, ha fatto l'apparizione sul Play Store il widget Google Sound Search che consente, una volta attivato premendo sulla sua icona a sinistra, di trovare il titolo e l'autore di una canzone che state ascoltando: come risultato avrete, a differenza di altre applicazioni dedicate, oltre al titolo e l'artista solo la possibilita' di scaricare il brano in questione, a pagamento, dal Play Store quindi nessun link al video di youtube, testi e varie amenita' del genere; vero, non e' completissima in tal senso ma vi assicuro che non sbaglia un colpo, foto 5:


foto5




Insomma di widget ce ne sono veramente a iosa e sta all'utente trovare quelli che piu' si confanno alle sue esigenze o magari decidere di non usarli affatto, rinunciando pero' in questo modo a degli strumenti molto utili e spesso efficaci per usare in modo piu' 'smart' il proprio device.



Grazie per la vostra gentile attenzione, a presto!!!



di Alessandro Proietti.